QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

VIA LIBERA DELLA CINA ALLA CARNE SUINA ITALIANA

Bettini (Alleanza Cooperative): un risultato importante per un settore interessato da anni da una situazione di particolare difficoltà.

VIA LIBERA DELLA CINA ALLA CARNE SUINA ITALIANA

“Il risultato raggiunto oggi sulla Cina permette al settore suinicolo del nostro Paese di accedere ad un mercato estremamente significativo e può consentire di cogliere opportunità importanti per un comparto interessato da anni da una situazione di particolare difficoltà. Ringraziamo il ministro Martina, unitamente al Ministero della Sanità e all'Ambasciata italiana in Cina, per il lavoro svolto che ha consentito di conseguire questo importante traguardo”. Così il coordinatore del settore zootecnico dell'Alleanza delle Cooperative italiane – settore agroalimentare, Giovanni Bettini, ha espresso apprezzamento per il riconoscimento da parte della Cina dell'indennità da malattia vescicolare nella macroregione del Nord Italia (Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Trentino Alto-Adige, Friuli Venezia-Giulia, Emilia-Romagna e Marche).

“L'impegno – ha continuato Bettini - deve essere ora quello di consentire il raggiungimento delle condizioni affinché anche le restanti regioni del nostro Paese, in particolare del Meridione, possano essere riconosciute indenni da questa malattia”.