QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

NON E' SOLO UN GIOCO. LE BCC AFFRONTANO IL PROBLEMA DEL GIOCO D'AZZARDO PATOLOGICO

Venerdì 13 aprile un seminario di studio alle ore 14.30 presso la sede della Federazione delle BCC dell'Emilia Romagna a Bologna

NON E

La diffusione del gioco d'azzardo patologico ha seri risvolti finanziari e umani e le Banche di Credito Cooperativo non possono restare indifferenti. Al contrario, possono essere anche in questo caso un riferimento positivo per i propri soci e clienti, le loro famiglie, le comunità locali in cui operano Spesso è proprio la banca a cogliere i primi comportamenti a rischio. Per questi motivi l'Associazione delle donne del Credito Cooperative iDEE in collaborazione con la Federazione Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna e con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, hanno organizzato un Seminario di studio per gli amministratori, i sindaci revisori, i dirigenti delle BCC e delle loro filiali.
Nel seminario “Non è solo un gioco”, si prefigura una BCC in grado di riconoscere precocemente i comportamenti del giocatore d'azzardo patologico, di indirizzare tempestivamente e in modo adeguato il giocatore d'azzardo e la sua famiglia e di limitare per quanto possibile i danni, evitando che la situazione precipiti, sul piano finanziario e umano.
Coordinati da Anna-Maria Vanti, coordinatrice di iDEE per l'Emilia-Romagna, i lavori inizieranno con gli interventi di Enrica Cavalli, presidente della Federazione regionale delle Bcc Emilia-Romagna; Claudia Benedetti, Federcasse, vice presidente nazionale dell'Associazione iDEE; Valentino Cattani, direttore generale della Federazione regionale delle Bcc Emilia-Romagna. 

Seguiranno le relazioni di Marilena Durante, referente sul gioco d'azzardo patologico dell'Assessorato Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna, Matteo Iori, presidente del Centro sociale Papa Giovanni XXIII e del Coordinamento nazionale dei gruppi per giocatori d'azzardo, componente dell'Osservatorio sul gioco d'azzardo patologico del Ministero della Salute e Andrea Altieri, esperto dell'area normativa e compliance della Federazione regionale BCC dell'Emilia Romagna.
Sarà donato ai presenti un Gratta e vinci alternativo realizzato per l‘occasione, che non costa nulla e in cui si vince sempre… una perla di saggezza.