QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

LE PERSONE AL CENTRO: OROGEL CRESCE GRAZIE AL WELFARE. IL FATTURATO AGGREGATO SUPERA I 687 MILIONI DI EURO

Risultati positivi grazie all'ottimo lavoro di squadra: dall'agricoltore socio che coltiva le verdure nel rispetto dell'ambiente e delle normative ai dipendenti, dai distributori fino ai consumatori finali

LE PERSONE AL CENTRO: OROGEL CRESCE GRAZIE AL WELFARE. IL FATTURATO AGGREGATO SUPERA I 687 MILIONI DI EURO

Le persone sono la risorsa principale di ogni azienda e, se sono soddisfatte, è certo che lavoreranno meglio e saranno più produttive: questo per Orogel non è solo uno slogan ma è una direzione che ha sempre perseguito e alla quale ha sempre creduto. Al fine di assicurare il benessere emotivo dei propri dipendenti e rendere più semplice la conciliazione vita-lavoro, Orogel ha, quindi, adottato politiche di welfare aziendali: da parecchi anni vengono erogati buoni per l'acquisto di libri scolastici per i figli dei dipendenti che frequentano le medie inferiori e superiori, vengono fatti prestiti diretti senza interessi e vengono messi a loro disposizione appartamenti in social housing. Inoltre, dallo scorso anno, i figli dei dipendenti possono partecipare a un doposcuola aziendale (C'entro) e continuare l'esperienza durante i mesi estivi nel centro estivo aziendale. È, dunque, anche grazie a iniziative come queste che, nonostante i consumi nazionali dei vegetali surgelati siano calati (-3,1%), Orogel ha segnato un +0,4% rispetto all'anno 2017, raggiungendo un fatturato aggregato di 687.416.000 €.
“Orogel non ha mai voluto disattendere i principi sui quali il primo nucleo di soci cooperatori l'ha fondata 52 anni fa - spiega Bruno Piraccini, Amministratore Delegato di Orogel -: per questo, pur crescendo e raggiungendo risultati anche importanti come quelli conseguiti nel 2018, ha continuato a tenere al centro dell'attenzione il benessere dei propri dipendenti,
sviluppando progressivamente e secondo le sue possibilità iniziative di welfare a loro dedicate. È nostra precisa volontà assicurare a tutti i dipendenti del sistema Orogel la miglior qualità di vita e di lavoro possibile: perché Orogel è prima di tutto un insieme di persone che si impegna ogni giorno per raggiungere grandi risultati e che merita, proprio per questa sua dedizione, di venire sostenuta e premiata. Risultati che hanno assicurato grande solidità al Gruppo che, infatti, presenta dati patrimoniali ed economici di assoluta eccellenza. Il patrimonio netto è sempre più prossimo al valore del fatturato e il free capital è di oltre 50 milioni di euro. Il Gruppo, con tutti suoi valori etici, umani e patrimoniali può dunque affrontare meglio un futuro ricco di incognite e di nuove competizioni”. 

“Anche nel 2018 abbiamo ottenuto ottimi risultati. – afferma Giancarlo Foschi, Consigliere Delegato Orogel – Il fatturato relativo al solo comparto surgelati è ammontato a 239.100.000 € (+3,58% a valore rispetto al 2017), con un trend di crescita dal 2009 del 48,7% e un cash flow di 38.500.000 €. Tutto questo è stato possibile grazie all'ottimo lavoro di squadra: dall'agricoltore socio che coltiva le nostre verdure nel rispetto dell'ambiente e delle normative, ai dipendenti, dai distributori fino ai consumatori finali, che sempre più scelgono di mettere in tavola i nostri prodotti, perché da sempre siamo sinonimo di naturalità, gusto, innovazione e italianità”.

 

I NUMERI DEL SISTEMA OROGEL COOP
• Prodotti ortofrutticoli venduti: 141.474 tonnellate
• Soci: 1.558 che coltivano in campo aperto con sistemi di produzione integrata e biologica
• Dipendenti: 1.954
• Stabilimenti produttivi: 3 + 8 strutture per la lavorazione dei prodotti freschi
Il buon andamento aziendale è, infine, confermato da tutti i principali indici di bilancio: il patrimonio netto contabile è salito a 190.000.000 (+12%), mentre il capitale immobilizzato è pari a 143.000.000 di euro (+12,6%). La posizione finanziaria netta rimasta invariata rispetto allo scorso anno.

INVESTIMENTI
Tra il 2011 e il 2018, Orogel ha sostenuto investimenti, volti al potenziamento e all'efficientamento produttivo, per un totale di 175.550.000 €, mentre per il triennio 2019-2021 ha già stanziato fondi per 80.000.000 di euro.