QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Cosa è il Temporary Export Management?

In arrivo la seconda tranche di finanziamenti ministeriali

Cosa è il Temporary Export Management?

È di prossima pubblicazione il bando per la seconda tranche di Voucher per l'Internazionalizzazione del MISE diretti a sostenere le PMI e le Reti di imprese nella loro strategia di accesso e consolidamento nei mercati internazionali. Il finanziamento a fondo perduto, a disposizione di ogni azienda ammessa al contributo, consiste in 10.000 euro destinati alle attività specializzate di un Temporary Export Manager, a fronte di una spesa complessiva da parte dell'azienda di 13.000€.

Ma in cosa consiste un Temporary Export Management (TEM)?

Il TEM è una figura di supporto commerciale per le aziende che non sono ancora riuscite a penetrare i mercati esteri o per quelle che vogliono potenziare la propria rete commerciale nei paesi in cui sono già presenti.

Le ragioni per cui le imprese scelgono un Temporary Management, preferendolo a un permanent, riguardano in primis la necessità di impiegare una persona esperta che li guidi nel processo a costi relativamente contenuti.

Nel settore dei servizi si parla di Temporary Developer più che di Temporary Export Manager. La figura del Developer, se inserita in azienda, si occupa principalmente di:

  • raccogliere informazioni di mercato e feedback-clienti utili alla conoscenza del contesto estero;         
  • contattare e gestire la relazione con partner o eventuali clienti esteri;
  • organizzare attività promozionali, quali per esempio fiere ed eventi dedicati, forum di settore.

Questa figura commerciale ha inoltre competenze specifiche di area o di settore e linguistiche che consentono di negoziare con i Paesi di destinazione.

Il TEM, quindi, può rappresentare un valido compromesso in un'ottica di medio termine, per verificare in concreto l'opportunità di proseguire nell'espansione all'estero, eventualmente investendo successive ulteriori risorse in questa direzione.