QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

REGGIO EMILIA: 'LEZIONE' SUI PRODOTTI AGROALIMENTARI COOPERATIVI ALL'ISTITUTO 'ZANELLI'

Riflettori sulle eccellenze enogastonomiche dell'Emilia Romagna presentate ad un'ampia platea di studenti

REGGIO EMILIA:

Venerdì 6 aprile 2018, presso l'Istituto Tecnico Agrario "A. Zanelli" di Reggio Emilia (RE), Fedagri Confcooperative Emilia Romagna e Fedagri Confcooperative Reggio Emilia hanno organizzato un'insolita lezione finalizzata alla conoscenza delle tipicità enogastronomiche dell'Emilia Romagna, che contraddistinguono la regione in tutto il mondo, e sull'importanza del mondo cooperativo all'interno del tessuto produttivo imprenditoriale regionale, dove svolge un ruolo da protagonista.

Durante la lezione svoltasi in aula magna alla presenza di 4 classi di quinta, il dott. Daniele De Leo, esperto in comunicazione agroalimentare con particolare attenzione alle tipicità territoriali (DOP – IGP), ha sollecitato gli studenti, coinvolgendoli nelle riflessioni ed alternando gli interventi di studio con prove pratiche ed improvvisazioni.

A tutti gli alunni è stata distribuita la guida “Emilia Romagna – Il Gusto della Cooperazione”, pubblicazione fresca di ristampa, che rappresenta il filo conduttore delle lezioni; alla realizzazione di questa particolare mattinata hanno contribuito 2 cooperative molto importanti per il tessuto produttivo.

  • La cooperativa agricola Sant'Ignazio di Guastalla, dedita alla gestione in comune di macchine agricole per le lavorazioni dei terreni dei soci, illustrata dal Presidente Pietro Codeluppi; la gestione condivisa dei mezzi è parte fondamentale della razionalizzazione dei costi e consente la sopravvivenza delle singole aziende agricole dei soci.

Con la propria impresa produce l'anguria reggiana, che da poco ha ottenuto il riconoscimento europeo IGP, marchio che per i produttori reggiani è motivo di grande soddisfazione in quanto premia l'impegno per ottenere un prodotto di qualità con metodi in equilibrio fra innovazione e tradizione. L'anguria è uno dei frutti estivi maggiormente dissetanti e rinfrescanti, ricco di proprietà nutritive e benefiche, e contribuisce alla nostra idratazione durante le giornate più calde.

  • La Cooperativa Agroenergetica Territoriale (CAT) di Correggio, presentata dal direttore tecnico Massimo Zaghi, cooperativa che ha compiuto l'anno scorso i 10 anni di attività e che gestisce un impianto di digestione anaerobica. La cooperativa correggese, costituita da 25 aziende agricole oltre a 5 cantine sociali, produce energia elettrica e termica verde, tramite la valorizzazione dei sottoprodotti vegetali e la restituzione di prezioso fertilizzante naturale a costo zero; l'impianto ha la potenza elettrica di 1 Mw, l'energia elettrica prodotta viene immessa in rete ed il calore viene in parte recuperato con teleriscaldamento.

Nelle aziende dei consociati si è avviata la coltivazione di specie adatte alla codigestione - triticale e diverse cultivar di sorgo; i materiali per la digestione anaerobica vengono raccolti e conservati con insilamento, per essere avviati alla produzione di biogas. Zaghi ha invitato i ragazzi a visitare la cooperativa per conoscere ed apprezzare quella che potrà essere in futuro una possibile occupazione per alcuni di loro.

Davide Pieri, di Fedagri Confcooperative Emilia Romagna, e Fabrizio Ricchi, di Fedagri Confcooperative Reggio Emilia, insieme a De Leo hanno partecipato alle varie fasi dell'incontro, sottolineando l'importanza ed i valori distintivi delle realtà cooperative; durante l'incontro, gli studenti sono stati ampiamente coinvolti, arrivando anche a costituire un'ipotetica cooperativa fra di loro ed hanno dimostrato un'ottima preparazione di base.

L'incontro, che si è concluso con un festoso assaggio di alcuni prodotti portati dagli anomali docenti, è stato curato e realizzato grazie alla disponibilità ed alla passione del prof. Gianni Leoncini.