QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

I PRODOTTI AGROALIMENTARI COOPERATIVI PROTAGONISTI ALLO 'SCARABELLI GHINI' DI IMOLA

Giovedì 8 marzo l'Istituto ha ospitato una mattinata di promozione cooperativa organizzata da Fedagri-Confcooperative

I PRODOTTI AGROALIMENTARI COOPERATIVI PROTAGONISTI ALLO

Giovedì 8 marzo l'Istituto Tecnico Agrario “Scarabelli - Ghini” di Imola ha ospitato una mattinata di promozione cooperativa, che ha coinvolto 3 classi di terza, alla presenza di Daniele De Leo, agronomo esperto in produzioni DOP e IGP, Davide Pieri di Fedagri Confcooperative Emilia Romagna, e Matteo Manzoni di Confcooperative Bologna.

I giovani che hanno partecipato all'incontro (circa una settantina di alunni) si sono dimostrati ben preparati e competenti sulle materie trattate nella mattinata, rispondendo positivamente alle sollecitazioni proposte in maniera molto interattiva durante l'anomala lezione; i momenti didattici sono stati alternati a prove pratiche ed improvvisazioni.

A tutti gli studenti sono stati distribuiti la guida “Emilia Romagna – Il Gusto della Cooperazione” filo conduttore delle lezioni, oltre ai dépliant illustrativi delle realtà presentate durante l'incontro.

Il dottor De Leo si è soffermato sulle specificità delle produzioni di eccellenza DOP (Denominazione Geografica Protetta) ed IGP (Identificazione Geografica Protetta), nelle quali la nostra regione eccelle in Italia ed in Europa; Davide Pieri ha sottolineato come molti di questi prodotti vengano trasformati all'interno del sistema cooperativo che in Emilia Romagna in tante filiere agricole rappresenta oltre il 50% dell'intera produzione regionale.

Matteo Manzoni di Confcooperative Bologna ha poi evidenziato l'importanza ed i valori distintivi delle realtà cooperative, presidio territoriale e luogo naturale dove cercare risposte ai bisogni sempre più cangianti della società attuale, tanto che oggi ci si deve occupare a 360° di tutti i servizi, sia pubblici che alla persona.

L'incontro, che si è concluso con un festoso assaggio di alcuni prodotti portati dagli anomali docenti, è stato curato e realizzato grazie alla disponibilità del Preside Gian Maria Ghetti ed alla passione e collaborazione della professoressa Daniela Emiliani.