QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

I 'PRIMI' 40 ANNI DELLA COOPERATIVA CASEARIA AGRINASCENTE DI FIDENZA

Il 21 settembre 2019, Agrinascente - Parma2064 ha festeggiato, al caseificio di Fidenza, l'anniversario di un'avventura nel segno e nel sogno del Parmigiano Reggiano DOP

I

Per chi è abituato a fare i conti con la stagionatura, invecchiare non è mai una cattiva notizia. Ecco perché sabato 21 settembre 2019Agrinascente – Parma2064 ha colto il compimento del 40° anno di età come un'occasione per festeggiare, nel caseificio di Fidenza (Pr), l'ennesimo traguardo di un'attività che, col tempo, ha saputo migliorare ed evolvere, raccogliendo riconoscimenti e premi prestigiosi, tra i quali un Supergold al World Cheese Award. Per le sue innovazioni nel rispetto della tradizione del Parmigiano Reggiano, la cooperativa casearia Agrinascente l'anno scorso ha anche ricevuto una menzione speciale del premio COOPIN indetto per il 50° anniversario di Confcooperative Emilia Romagna.

Sebbene il nuovo brand (Parma2064) abbia visto la luce solo nel 2014, la prima parola di questa storia fu scritta proprio nel 1979, grazie all'unione di 9 aziende agricole con allevamento di bovini da latte. Di quest'esperienza, i 5 soci attuali – Cascina “Margherita”, La Rinascente Società Agricola, Società Agricola Colombarola, Società Agricola Fratelli Tonoli e Società Agricola Vighi Mauro e Luigi – hanno mantenuto l'idea originaria, definendo una filosofia rigorosa, incentrata sulla creazione di un prodotto naturale e su una filiera di produzione tanto corta da non superare il raggio di 10 km dai caseifici di Fidenza e Zibello, proprio tra i luoghi che hanno dato i natali a Giuseppe Verdi.

Alla festa di “buon compleanno”, oltre al presidente Roberto Gelfi, hanno preso la parola: il Andrea Massari, sindaco di Fidenza; Andrea Gennari, direttore di Confcooperative Parma; Michele Berini, segretario della sezione di Parma del Consorzio Parmigiano Reggiano; Elia Vighi in rappresentanza del gruppo giovani della cooperativa (Giovani2064); Matteo Ghillani, consigliere di Articioc, cooperativa sociale con la quale Agrinascente – Parma2064 ha avviato un accordo cooperativo di ampio respiro.

Grandi applausi sono stati dedicati a Giuseppe Ramelli, “presidente onorario” che è stato presidente per molto anni. Fra le iniziative più importanti della sua presidenza, va ricordata la costruzione del nuovo caseificio di Fidenza (2000-2001).

Insieme ai 40 anni, ci sono altri numeri che contano. La disponibilità di una mandria complessiva di circa 1400 bovine in mungitura per quasi 16 milioni di litri di latte prodotti annualmente è il punto di partenza per quello che si presenta oggi come un modello caseario sostenibile nel cuore dell'area DOP del Parmigiano Reggiano. La produzione totale ha superato nel 2018 oltre 30.000 forme, per un fatturato che oltrepassa i 13 milioni di euro. Sono 20 i dipendenti impiegati nei due caseifici di Fidenza e Zibello, dove ogni giorno vengono lavorati rispettivamente 286 e 187 quintali di latte.

Alle classiche tipologie di Parmigiano Reggiano, distinte a seconda della stagionatura (12, 18, 24, 30 mesi e oltre), si sono aggiunte negli anni le varianti Organic, Halal e Kasher. Il numero dei clienti di Agrinascente – Parma2064 si è ulteriormente allargato grazie all'introduzione del Verdiano, proposta veggie ottenuta tramite l'utilizzo di caglio vegetale.

Tutti i prodotti possono essere acquistati nei tre punti vendita diretti della cooperativa: lo spaccio al caseificio Pongennaro e lo shop del Museo del Parmigiano Reggiano – entrambi a Soragna – e lo spaccio al caseificio San Michele Campagna, località vicina al casello autostradale di Fidenza e confinante con l'outlet “Fidenza Village”.