QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

DA REGGIO EMILIA PARTE L'AERBUS PER L'AEROPORTO DI BOLOGNA

35 Euro per andata e ritorno dal Marconi

DA REGGIO EMILIA PARTE L

“Un esempio di cooperazione autentica, una comunità di persone che si fa impresa, che genera un valore che va oltre i confini dell'impresa e si estende alla collettività con il lavoro che genera, i servizi che offre, l'equa distribuzione del reddito che è esercizio di democrazia reale”.

E' in questi termini che si è espresso il presidente di Confcooperative, Matteo Caramaschi, intervenendo alla presentazione del nuovo servizio di Aerbus per l'aeroporto Marconi di Bologna che la cooperativa Reggiana Autoservizi ha lanciato dal primo giugno. Sette corse al giorno andata e ritorno (a partire dalle 3,30 del mattino) su un autobus dotato di ogni confort e a prezzi ampiamente accessibili: 20 euro la corsa di andata, 35 euro l'andata-ritorno (bagagli inclusi), con uno sconto del 5% per le prenotazioni online.

"Il primo valore del servizio – ha sottolineato Alessio Passini, presidente della cooperativa Saca di Bologna, dalla quale dieci anni fa è nata Reggiana Autoservizi – è legato alla sistematicità e facilità del collegamento con un aeroporto internazionale che è punto di riferimento per tantissimi reggiani in viaggio per lavoro o per vacanza, che andrà anche a ridurre il flusso di veicoli privati che ogni giorno sono usati da viaggiatori, familiari o amici accompagnatori per raggiungere l'hub bolognese”.

“Si determinerà un risparmio sensibile anche sui costi delle soste prolungate nei parcheggi dell'aerostazione e, contemporaneamente – ha aggiunto Passini – avremo la possibilità di avere un nuovo strumento di promozione del nostro territorio”.

L'Aerbus, infatti, proporrà ai fruitori del servizio immagini e video sui prodotti d'eccellenza e sul territorio reggiano, facendolo conoscere soprattutto a quegli operatori internazionali che abitualmente fanno capo all'aeroporto di Bologna per raggiungere – per affari, per curiosità o per eventi culturali – la nostra città.

Allargando i propri servizi e i propri orizzonti di lavoro – hanno detto la vicepresidente della Camera di Commerico, Paola Silvi, e l'assessora comunale Natalia Maramotti – la cooperativa Reggiana Autoservizi renderà così più attrattivo il territorio”.

“Una buona notizia” – come l'ha definita il presidente della provincia, Giammaria Manghi – che è stata salutata con favore anche dal capo di gabinetto del ministero delle Infrastrutture dei Trasporti, Mauro Bonaretti. “Questo – ha detto – non è un servizio pubblico, ma è di interesse pubblico, ed evidenzia il valore della collaborazione che, nei servizi, risiete proprio nella collaborazione pubblico-privato.

 

DIDA per foto: Da sinistra, Matteo Caramaschi, Natalia Maramotti, Alessio Passini, Mauro Bonaretti, Giammaria Manghi, Paola Silvi.