QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

BAGNACAVALLO: AL VIA LA 39^ EDIZIONE DELLA

Dal 29 aprile all'8 maggio: musica, spettacoli e approfondimenti con le cooperative della città. Giornata clou, come sempre, il Primo Maggio

 

BAGNACAVALLO: AL VIA LA 39^ EDIZIONE DELLA

Si conferma ricco e diversificato il programma della Festa della Cooperazione di Bagnacavallo, appuntamento tradizionale e molto partecipato dai soci delle cooperative e da tanti cittadini della Bassa Romagna. Cornice della Festa, che come di consueto si svolgerà il Primo Maggio e nelle giornate subito precedenti e successive, lo stabilimento ortofrutticolo della cooperativa Agrintesa (via Boncellino, 39) e gli spazi delle cooperative bagnacavallesi che si trovano nell'area adiacente. Di seguito il programma dettagliato dell'iniziativa.

Venerdì 29 aprile

Alle 18 inaugurazione della Festa nei locali di Agrintesa (via Boncellino 39) e della mostra dell'artista bagnacavallese Pietro Orsini. A seguire incontro dei delegati Agrintesa per approfondire tematiche relative al Psr.

A partire dalle 18,30, subito dopo l'inaugurazione della Festa, si terrà l'incontro “La frutticoltura e la viticoltura del nostro territorio nel nuovo Piano di Sviluppo Rurale” organizzato da Agrintesa per discutere delle novità in campo agricolo con i propri delegati.

All'appuntamento, che si svolgerà nei locali della cooperativa in via Boncellino 39 a Bagnacavallo, prenderanno parte anche Simona Caselli, assessore all'Agricoltura caccia e pesca della Regione Emilia Romagna e Francesco Milza, presidente di Confcooperative Emilia Romagna.

“Questo incontro - spiega Raffaele Drei, presidente di Agrintesa - ha un duplice obiettivo: far conoscere all'assessore Caselli la nostra realtà che non ha ancora avuto occasione di visitare e metterla al corrente direttamente dello sforzo che Agrintesa, insieme alle proprie associate, compie per mantenere vivo il settore agroalimentare del nostro territorio a fronte di annate difficili e competizione di altri territori. Parleremo inoltre del Piano di Sviluppo Rurale e delle risorse a disposizione, che sulla carta sembrano molte ma che, a nostro parere, non riusciranno ad esaudire tutte le richieste del comparto”.

 

Sabato 30 aprile

Alle 7 della mattina raduno cicloturistico presso lo stabilimento Agrintesa organizzato dal Gruppo Ciclistico Bagnacavallo. Alle ore 10 visita di alcune classi dell'Istituto Alberghiero di Riolo Terme al magazzino ortofrutticolo Agrintesa dove, alle 16,30, avverrà anche la premiazione delle società partecipanti al raduno cicloturistico. Alla stessa ora, nei locali ex Cobar, stage gratuito di Lindy Hop base con la scuola di ballo Otherswing e, a seguire, stage gratuito di Boogie Woogie avanzato. Alle 20 ritrovo nella piazzetta di via Roma per la Santa Messa cui seguirà la processione con l'effige della Madonna del Lavoro fino ai locali Agrintesa. Alle 21,30 nella sala Ex Cobar dj set con Sauro Dj (Boogie Woogie, swing, rock'n'roll).

Domenica 1 maggio

La giornata principale della festa si aprirà, come di consueto, alle ore 10 con la Santa Messa - celebrata da Mons. Mario Toso, Vescovo della Diocesi di Faenza e Modigliana - nei locali Agrintesa. Seguirà la benedizione delle macchine agricole, rinfresco per tutti i partecipanti e la dimostrazione della cooperativa Rose e Fiori nell'arte della composizione dei fiori recisi. Alle 12,15 pranzo della cooperazione nei locali Ex Cobar (soci 10 euro non soci 18 euro). Per prenotazioni Valeria (Agrintesa 0545 926602), Giorgia (Agrisol 0545 60296 e 0546 623101).

Dalle 14 apertura degli stand, delle mostre e della pesca di beneficenza. Nel mercatino agroalimentare presenti prodotti di Agrintesa, Clai, Cpda, Valfrutta Fresco, Botteghe e Mestieri, birrificio La Mata. Negli stand della solidarietà e della cooperazione sociale presenti prodotti e servizi della cooperativa sociale onlus Il Mulino, dell'associazione Amici del Mozambico, del comitato Burkina Faso, dell'associazione Help for Family, della Bottega di San Giuseppe di Villa Prati e della scuola paritaria Don Bosco di Lugo. Per i più piccoli “La fattoria di Fre' Cerco”, truccabimbi, animazione, spettacolo di bolle giganti, gonfiabili gratuiti e cavalli e pony del maneggio Cte Santerno con prove gratuite di equitazione per tutti. Inoltre lezioni di dialetto romagnolo con l'Università della Romagna di Traversara. Alle 15 da non perdere la Gimkana Trattoristica con ricchi premi per i partecipanti, l'intramontabile spettacolo de “I Diavoli della Frusta” (ore 16) e la Pizza della Cooperazione cotta all'istante nel forno a legna. Alle 19 “Dai de gas e fes-cia in curva”, pizza, birra e allegria.

Lunedì 2 maggio

Alle 21 convegno “Agricoltura e salute” presso i locali della cooperativa Agrintesa  per trattare le seguenti tematiche: nuove possibilità nel campo medico-alimentare.

Domenica 8 maggio

Chiusura ufficiale della Festa della Cooperazione con, alle 21, messa in scena della commedia dialettale “Parchèg a pagamènt” della compagnia “Cla Bèla Cumpagnì” di Forlì (sala Ex Cobar).