QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

A MAURIZIO GARDINI IL PREMIO 'ARATRO D'ORO' 2017

Ai nastri di partenza la 36esima sagra dell'agricoltura di Mordano che si terrà da venerdì 26 maggio a domenica 4 giugno.

A MAURIZIO GARDINI IL PREMIO

Presentazione in grande stile a Mordano, per la 36.a Sagra dell'Agricoltura, in programma da venerdì 26 maggio a domenica 4 giugno, quando si correrà il 34.o Palio dei Borghi. Fra spettacolo e gastronomia, bellezza e cavalli saranno dieci giorni con appuntamenti pensati per tutta la famiglia, con alcune novità rivolte ai giovani. Il tutto all'insegna di quell'agricoltura che come ha detto il ministro del lavoro Giuliano Poletti, nel corso della presentazione, “rappresenta uno dei punti di forza del territorio, che offre grandi opportunità”.

L'apertura ha visto anche la consegna, da parte di Renato Folli, del premio ‘Aratro d'Oro' – che va ad una personalità che maggiormente si distingue nei vari campi della vita - a Maurizio Gardini, presidente di nazionale Confcooperative e dal 2000 alla guida anche di Conserve Italia, la più importante cooperativa agroalimentare italiana. Questa la motivazione del premio “Al dott. Maurizio Gardini, che con grande sensibilità umana, intelligenza manageriale unica e forte spirito cooperativistico ha fatto rifiorire lo sviluppo dell'agroalimentare del Belpaese, sulle tavole del mondo”. In un ideale passaggio di testimone, a presentare Gardini è stata Gabriella Pirazzini, da oltre 20 anni la voce degli agricoltori italiani con Telesanterno, con la trasmissione “Con i piedi per terra”, che proprio l'anno scorso ha ricevuto l'‘Aratro d'Oro'.

“Sono molto onorato e commosso per questo premio che considero vada alla storia della cooperativa in cui sono vissuto ed anche alla mia attività di imprenditore agricolo. E' un riconoscimento alla cooperazione, che ha cambiato il corso della mia vita – ha detto Maurizio Gardini -. A quelle donne e quegli uomini della cooperazione che ogni giorno danno concretezza a parole quali sostenibilità ambientale, qualità sempre più alta, tracciabilità, italianità, ricerca che per noi sono valori imprescindibili al centro del nostro fare impresa, anche se lo facciamo troppo in silenzio”.

La presentazione è stata anche l'occasione per ricordare “Nazareno Balducci, Graziano Bassi e Franco Casolini che hanno contribuito, a vario titolo, a fare grande questa Sagra ed oggi non ci sono più” ha detto Renato Folli, presidente del Comitato Sagra, prima che un lungo applauso, al termine del minuto di silenzio in loro memoria, sottolineasse l'affetto dei presenti nei loro riguardi. “Nella Sagra la tradizione convive felicemente con la propensione alla novità” ha detto Stefano Golini, sindaco di Mordano, ringraziando le decine di volontari che la rendono possibile con il loro impegno e la loro passione. Mentre l'on. Daniele Montroni ha aggiunto “raggiungere 36 edizioni è un grande traguardo per la Sagra, che rappresenta un punto di forza di Mordano. Stare insieme, mettere in valore le cose che uniscono, come fa la Sagra, fa crescere una comunità”.

Iscrizioni aperte alla prova del cuoco “Gargachef” - Fra gli appuntamenti di spicco della Sagra vi è la “Prova del cuoco”, che quest'anno diventa “Gargachef” e vede in gara cuoche e cuochi non professionisti, appassionati di cucina, anziché chef professionisti come nelle precedenti edizioni. L'iniziativa, organizzata dalla Compagnia del Garganello con la Sagra, si svolge mercoledì 31 maggio dalle 19.30 alle 22.30, nello stand gastronomico ed il pubblico potrà cenare liberamente seguendo l'evolversi della sfida ai fornelli. Tutti possono partecipare e le iscrizioni sono aperte fino a giovedì 25 maggio (Informazioni: http://www.visitimola.com/gargachef/ - 331.7877662 / 335.5856303)

A sfidarsi saranno 3 concorrenti sorteggiati venerdì 26 maggio, durante la serata di inaugurazione della Sagra, tra tutti coloro che si sono iscritti e che saranno presenti all'inaugurazione. I tre sfidanti nel tempo di un'ora dovranno preparare un loro piatto, a base di 1 chilo di garganelli fornito dagli organizzatori, con un sugo di loro invenzione.

A presentare la serata sarà Carlo Catani, presidente Cinemadivino ed ex direttore dell'università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. I concorrenti saranno valutati da una giuria di esperti, nominata dalla Sagra, affiancata da una giuria popolare.

La partecipazione alla prova è gratuita. Al vincitore verrà consegnata la forchetta d'oro (argento dorato). Agli altri partecipanti verrà assegnata la forchetta d'argento ed a tutti e tre i concorrenti sarà donata una cesta di frutta fresca del territorio.

Un ricco calendario di appuntamenti dal 26 maggio al 4 giugno - La serata di presentazione della Sagra dell'Agricoltura, che ha visto la cena ottimamente preparata dai “Pescatori di Cattolica”, è stata l'occasione per illustrare il ricco programma che, insieme al fornitissimo stand gastronomico, rappresenta un punto di forza della manifestazione.

Fra i tanti appuntamenti da ricordare l'inaugurazione venerdì 26 maggio alle ore 19; da quell'ora sarà aperto lo stand gastronomico; alle ore 21 si esibirà la scuola CEMI (Centro di Educazione Musicale Infantile) Bologna e la scuola  di Brisighella  riempiendo di musica la serata; sabato 27 maggio, alle ore 21,30 al palatenda, la selezione regionale del concorso Miss Italia e la prima edizione della ‘Notte Agricola', con Radio Bruno, dalle 23 alle 14 del giorno dopo; domenica 28 maggio per tutto il giorno al campo sportivo l'Aia del Contadino con esposizione di animali e di antichi mestieri, e il Tractor Raduno, che da Mordano porterà ad Imola, nell'area a fianco del River Side, un centinaio di mezzi agricoli, con distribuzione gratuita di frutta dalle 10 alle 11,30; lunedì 29 maggio alle ore 21,30, al palatenda, il convengo economico “La filiera agroalimentare: punti di forza e di debolezza”; martedì 30 maggio, lo spettacolo con “Le comete di Romagna”; mercoledì 31 maggio la sfida “Prova del cuoco” con il concorso “Gargachef; giovedì 1 giugno le “Scuole in festa – Giornata dello sport” dalle ore 16 al campo sportivo; venerdì 2 giugno al mattino il 1.o Raduno di auto sportive e d'epoca ed il ritrovo di cavalli e alle 21,30 la Sfilata di moda, con ospite Luana Babini; sabato 3 giugno la musica con “70 mi da 80 live band” e domenica 4 giugno, alle ore 20,30 il gran finale con il 34.o Palio dei Borghi, con madrina Laura Drzewicka, dal Grande Fratello 9.