QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

A BAGNACAVALLO (RA) APRE I BATTENTI LA FESTA DELLA COOPERAZIONE

Ad inaugurare la manifestazione un convegno dedicato al tema della comunicazione in campo ortofrutticolo riservato ai delegati della cooperativa Agrintesa. Il 2 maggio incontro dedicato alla cooperazione sociale con la vicepresidente della Regione Emilia Romagna Elisabetta Gualmini

A BAGNACAVALLO (RA) APRE I BATTENTI LA FESTA DELLA COOPERAZIONE

Si dividerà tra intrattenimento e approfondimento la 40esima edizione della Festa della Cooperazione di Bagnacavallo che si svolgerà al magazzino ortofrutticolo di Agrintesa di via Boncellino 39 (e nelle aree adiacenti) da venerdì 28 aprile a martedì 2 maggio.

L'evento, come ùda tradizione, è organizzato dalle tante cooperative di Bagnacavallo in collaborazione con Confcooperative Ravenna: «In occasione del quarantesimo anniversario della Festa abbiamo deciso di affiancare, ai tradizionali momenti di divertimento e di promozione dei prodotti e del lavoro delle cooperative locali, anche diverse iniziative dedicate al confronto su tematiche che, oggi, riteniamo cruciali per il nostro movimento - racconta Antonio Buzzi, vicepresidente di Confcooperative Ravenna -. In particolare apriremo la Festa con un incontro, pensato specificatamente per i delegati Agrintesa, dedicato al tema della comunicazione in campo agricolo e la chiuderemo con un approfondimento dedicato alla cooperazione sociale al quale prenderà parte anche Elisabetta Gualmini, assessore alle Politiche di Welfare e Abitative della Regione Emilia Romagna. Si tratta di due eventi di altissimo profilo che, speriamo, possano essere utili ad approfondire e arricchire un dibattito su questioni che interessano da vicino la cooperazione».

L'inaugurazione della Festa è in programma venerdì 28 aprile con il taglio del nastro presso il magazzino Agrintesa e l'apertura della mostra degli artisti della Scuola Comunale di Disegno di Bagnacavallo Giulia Longanesi e Francesco Ravagli. A seguire il convegno «Basta solo saper fare? Discussione critica sull'importanza di essere (ri)conosciuti» che si svolgerà nella sala assemblee di Agrintesa. Sabato 29 aprile, oltre al consueto raduno cicloturistico, è in programma una visita degli studenti dell'Ita Perdisa di Ravenna al magazzino Agrintesa. In serata commedia dialettale. Domenica 30 aprile la Festa della Cooperazione aprirà le porte alle 14 e, oltre agli stand della cooperazione e dell'associazionismo bagnacavallese, è previsto un ricco programma per i più piccoli con la «La Fattoreia de Fre' Cerco» e scivoli gonfiabili gratuiti. Alle 15,30 esibizione di ginnastica artistica e intrattenimento musicale. Alle 20, come di consueto, ci sarà la Santa Messa nella piazzetta di via Roma cui seguirà la processione con l'effige della Madonna del Lavoro fino ai locali Agrintesa. Dalle 21,30 si balla nella sala ex Cobar. Come da tradizione la giornata centrale della Festa sarà quella del Primo Maggio con la Santa Messa delle 10 che, quest'anno, sarà celebrata da mons. Claudio Stagni Vescovo emerito della diocesi di Faenza-Modigliana. Seguirà la benedizione delle macchine agricole e industriali. Nel pomeriggio la Festa continua tra intrattenimento per i più piccoli e spettacolo con i «Diavoli della Frusta». Martedì 2 maggio si concluderà la Festa della Cooperazione di Bagnacavallo con il convegno dal titolo Siamo frangibili - Percorsi per promuovere l'autonomia delle persone fragili e vulnerabili in Emilia Romagna» in programma alle 21 nella sala assemblee di Agrintesa.

Tutto il programma della Festa della Cooperazione di Bagnacavallo

Venerdì 28 aprile: alle 18 inaugurazione della Festa e della mostra degli artisti della Scuola Comunale di Disegno di Bagnacavallo Giulia Longanesi e Francesco Ravagli. Alle 18,15 incontro dei delegati e consiglieri di Agrintesa su tema «Basta solo saper fare? Discussione critica sull'importanza di essere (ri)conosciuti». Tra i relatori Sara Pascucci, responsabile Relazioni Pubbliche e Istituzionali di Caviro; Ilaria Scardovi, amministratore delegato Goodmind - Gruppo Pininfarina e Daniele Furlani, responsabile acquisti Freschissimi di Conad. Modera Irene Bongiovanni di Fedagri Confcooperative nazionale.

Sabato 29 aprile: alle 7 raduno cicloturistico del G.C. Gruppo Ciclistico Bagnacavallo. Alle 10 visita di studenti dell'Ita Perdisa di Ravenna al magazzino Agrintesa. Alle 16 premiazione delle Società partecipanti al Raduno cicloturistico. Alle 21 commedia dialettale «Quel che vo di ‘l'amor'» della compagnia Qui di Pre' (locali ex Cobar).

Domenica 30 aprile

Alle 14 apertura degli stand, delle mostre e della pesca di beneficenza; mercatini delle cooperative agro-alimentari con frutta, ortaggi e vino Agrintesa, salumi Clai; Parmigiano Reggiano e altri prodotti caseari Conad; Valfrutta fresco, con i prodotti della linea ortofrutta pronti per il consumo; pasta fresca di Botteghe e Mestieri; birre agricole del birrificio artigianale La Mata; stand della Solidarietà e della cooperazione sociale: cooperativa sociale Il Mulino; scuola paritaria Don Bosco di Lugo - Istituto Maria Ausiliatrice; Amici del Mozambico; Comitato Burkina Faso; associazione Help for Family; per i più piccoli «La Fattoreia de Fre' Cerco», con oche, conigli, caprette ed altri animali ammaestrati e scivoli gonfiabili gratuiti; dimostrazione di vecchi mestieri con l'associazione Vecchi Mestieri - La roba in zni. Gimkana Trattoristica con ricchi premi. Alle 15,30 esibizione di ginnastica artistica del gruppo di Fusignano e Pizza della Cooperazione cotta all'istante in forno a legna con affettati e bevande. Alle 16 intrattenimento musicale di Paolo e Stefano. Alle 18 «Dai de gas e fes-cia in curva» pizza, birra e allegria. Alle 20 Santa Messa nella piazzetta di via Roma e poi processione con l'effige della Madonna del Lavoro fino ai locali Agrintesa. Alle 21,30 alla sala ex Cobar serata dedicata alla musica Boogie Woogie, Blues, Rock'n'roll e tanto altro con «Feel That Swing»; DJ set Sauro Dall'Olio e concerto della band «The Red Wagons».

Lunedì 1 maggio

Appuntamento alle 9 con la dimostrazione di vecchi mestieri con l'Associazione Vecchi Mestieri - La roba in zni. Alle 10 Santa Messa celebrata da mons. Claudio Stagni Vescovo emerito della diocesi di Faenza-Modigliana. Alle 11,30 benedizione delle macchine agricole e industriali, rinfresco offerto a tutti i partecipanti e dimostrazione di Rose e Fiori nell'arte della composizione con vendita dei lavori realizzati. Alle 12,15 il Pranzo della Cooperazione. Alle 14 apertura degli stand delle mostre e della pesca di beneficenza; mostra di quadri degli artisti Giulia Longanesi e Francesco Ravagli; mercatini delle cooperative agro-alimentari con frutta, ortaggi e vino Agrintesa, salumi Clai; Parmigiano Reggiano e altri prodotti caseari Conad; Valfrutta fresco, con i prodotti della linea ortofrutta pronti per il consumo; pasta fresca di Botteghe e Mestieri; birre agricole del birrificio artigianale La Mata; stand della Solidarietà e della cooperazione sociale: cooperativa sociale Il Mulino; scuola paritaria Don Bosco di Lugo - Istituto Maria Ausiliatrice; Amici del Mozambico; Comitato Burkina Faso; associazione Help for Family; per i più piccoli «La Fattoreia de Fre' Cerco», con oche, conigli, caprette ed altri animali ammaestrati, prove gratuite di equitazione con i cavalli e i pony del maneggio Cte Santerno e scivoli gonfiabili gratuiti. Alle 16 spettacolo «I Diavoli della Frusta» Woogie e Sciukarén e Pizza della Cooperazione cotta all'istante in forno a legna con affettati e bevande. Alle 19 «Dai de gas e fes-cia in curva» pizza, birra e allegria.

Martedì 2 maggio

Chiude il programma della Festa della Cooperazione il convegno «Siamo frangibili - Percorsi per promuovere l'autonomia delle persone fragili e vulnerabili in Emilia Romagna». L'evento si svolgerà alle ore 21 nella sala assemblee di Agrintesa (via Boncellino 39). Intervengono Elisabetta Gualmini, Vicepresidente e Assessore regionale alle Politiche di welfare e Politiche abitative, Eleonora Proni, Sindaco di Bagnacavallo, Massimo Caroli, ricerca e sviluppo Consorzio Fare Comunità. Coordina Antonio Buzzi, vicepresidente Confcooperative Ravenna.