QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

TURISMO, NASCE LA CABINA DI REGIA REGIONALE: ESPRIME LA COLLABORAZIONE TRA SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI

Tra i suoi compiti principali, le funzioni di concertazione delle linee strategiche per lo sviluppo delle attività di promo-commercializzazione turistica delineate dalla Giunta regionale

TURISMO, NASCE LA CABINA DI REGIA REGIONALE: ESPRIME LA COLLABORAZIONE TRA SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI

Nasce la Cabina di regia regionale per il turismo, l'ultimo tassello, dopo la recente costituzione delle Destinazioni turistiche, previsto dalla nuova legge di settore. Il nuovo organismo è composto dai rappresentanti delle istituzioni pubbliche e da quelli dell'imprenditoria turistica. Tra i compiti principali della Cabina di regia, le funzioni di concertazione delle linee strategiche per lo sviluppo delle attività di promo-commercializzazione turistica delineate dalla Giunta regionale.

Grande soddisfazione viene espressa dall'assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini: “La Cabina di regia - sottolinea - esprime compiutamente quella collaborazione tra soggetti pubblici e privati su cui si fonda la strategia di sviluppo turistico della nostra Regione. A questo punto, dopo la costituzione delle Destinazioni turistiche, ormai tutti gli strumenti previsti dalla Legge 4/2016 sono in essere e possono esprimere la propria operatività. La loro azione potrà accompagnare e stimolare ancora di più la crescita di questo comparto che si sta rivelando sempre più cruciale per l'economia regionale”.

Nel corso della prima riunione della Cabina, sono state esaminate e condivise le linee guida regionali 2018-2020, che orientano gli interventi per la valorizzazione e la promo-commercializzazione turistica che verranno ora discusse dalla Commissione assembleare competente e, in seguito, approvate dalla Giunta regionale.

Nella prima seduta, quella di insediamento della nuova Cabina di Regia regionale, che ha anche licenziato le prime Linee guida triennali 2018-2020 della promo-commercializzazione turistica, Lanfranco Massari, presidente di FederCultura Turismo Sport di Confcooperative Emilia Romagna e nominato nella stessa Cabina di Regia regionale, ha presentato ed illustrato le osservazioni e le integrazioni al documento della Regione, a nome delle Associazioni Cooperative maggiormente rappresentative a livello regionale nel Turismo.