QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

SACA: IL FATTURATO VOLA OLTRE I 43 MILIONI DI EURO (+10%)

La cooperativa bolognese, aderente a Confcooperative, è leader nel settore della mobilità delle persone e delle merci.Nel 2015 i suoi mezzi hanno percorso più di 40 milioni di chilometri

 

SACA: IL FATTURATO VOLA OLTRE I 43 MILIONI DI EURO (+10%)

Il 2015 si è chiuso con un bilancio decisamente positivo per SACA: per la prima volta nella sua storia, infatti, la cooperativa bolognese, nata 43 anni fa e aderente a Confcooperative, ha visto il valore della produzione superare i 40 milioni di euro e attestarsi ad oltre 43 milioni (+10% sul 2014).

Realtà di punta nel settore del trasporto delle persone e delle merci con 40 milioni di chilometri percorsi ogni anno, SACA (Società Autonoleggio con Autista) conta oggi 166 soci e 490 dipendenti e, oltre alla “casa madre” di Bologna, ha sedi anche a Castel di Casio (Bo), Modena, Carpi (Mo), Reggio Emilia e La Spezia. 

“Questo brillante risultato raggiunto nel 2015 – ha dichiarato il presidente, Alessio Passini, in occasione dell'Assemblea – dimostra ancora una volta il grande impegno profuso da tutti i soci e i dipendenti dell'azienda ed è il frutto delle buone performances registrate in ogni settore di attività della cooperativa”.

“Nei suoi 43 anni di storia,  – ha proseguito PassiniSACA ha acquisito un grande know-how che permette di offrire una gamma completa di servizi, dal noleggio auto con conducente, servizio comodo e di qualità che può contare su 80 autovetture fino a 7 posti, al noleggio pullman, con il parco macchine più recente e più ampio (120 mezzi) del territorio. E ancora dal trasporto merci (con 60 mezzi commerciali che effettuano consegne immediate in Italia e all'estero) al Transit Point, piattaforma logistica di 3.000 metri quadrati costituita da 2 ampie strutture coperte, destinate a ricevere merci dirette nel centro storico di Bologna.

I prodotti possono essere stoccati a muro, a terra, su bancale (in modo da rendere più veloce la movimentazione della stessa), su appositi scaffali, o in box chiusi e privati (predisposti per giacenze medio-lunghe)”.

Da sempre estremamente attenta alla salvaguardia dell'ambiente e al confort dei suoi clienti, nel periodo 2014-2015 SACA ha effettuato importanti investimenti per oltre 4 milioni di euro per rinnovare la propria flotta di pullman da turismo così da offrire la massima sicurezza possibile. Nel 2015 ha realizzato un ulteriore investimento di 2 milioni di euro per portare sulle strade delle regioni dove opera i primi mezzi euro 6 per il trasporto pubblico locale per ridurre ulteriormente le emissioni. Un modello che SACA vuole esportare sugli altri territori dove effettua il proprio servizio.

“La nostra cooperativa – ha poi sottolineato Alessio Passini – ha confermato anche il suo ruolo decisamente importante nel settore del Trasporto Pubblico Locale su gomma con le linee specializzate indirizzate verso i Centri Commerciali di Casalecchio di Reno (Bo), i Lidi di Comacchio (Fe), Mirabilandia (Ra), i Lidi Ravennati e il Villaggio della Salute Più di Monterenzio (Bo) sempre più apprezzate dall'utenza per il costo competitivo e la velocità con cui consentono di raggiungere la destinazione, simile a quella dell'autovettura privata”.

Nel 2015, poi, SACA ha rinnovato completamente il proprio sito web (www.sacaonline.it), che mostra una veste grafica più moderna e accattivante, nuovi contenuti e una nuova organizzazione interna. Più intuitivo, completo, bello, è stato ideato per offrire uno strumento di consultazione sempre fresco e pratico, necessario per un'azienda che opera sul mercato e crede nelle nuove tecnologie.

“Tutti questi elementi – ha concluso il presidente – dimostrano che la nostra cooperativa gode di buona salute, testimoniata tra l'altro dall'incremento del patrimonio netto, cresciuto del 14% rispetto al 2014 per superare i 5 milioni di euro, e soprattutto degli occupati, aumentati di oltre 70 unità dal 2008 ad oggi, vale a dire negli anni caratterizzati dalla peggior crisi economica dal dopoguerra. Non intendiamo sederci sugli allori, ma vogliamo continuare a crescere ed a perfezionare i nostri servizi per rafforzare sempre più la nostra azienda ormai strategica per il territorio, costruita e sviluppata con grande laboriosità in oltre 40 anni di impegno quotidiano”.