QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

NUOVE FRONTIERE NELLO SPORT: LA COOPERATIVA COME FORMA DI IMPRESA SOCIALE NELL'ORGANIZZAZIONE SPORTIVA

 

Il tema al centro di un convegno promosso da CONI e CONFCOOPERATIVE/FederCultura Turismo Sport dell'Emilia Romagna in programma martedì 17 maggio a Bologna

NUOVE FRONTIERE NELLO SPORT: LA COOPERATIVA COME FORMA DI IMPRESA SOCIALE NELL

“Nuove frontiere nello sport. La cooperativa come forma di impresa sociale nell'evoluzione dell'organizzazione sportiva”: sarà dedicato a questo tema il convegno promosso da CONI Emilia Romagna e FederCultura Turismo Sport di Confcooperative e in programma a Bologna martedì 17 maggio, alle ore 15.30, presso il Palazzo CONI, in via Trattati Comunitari 7. Il seminario rappresenta la tappa finale di un lungo percorso di riflessione sulle opportunità legate all'adozione dei differenti modelli di impresa cooperativa nello sport in Emilia Romagna che ha toccato tutte le province della Regione. Alla presenza di importanti personalità del mondo accademico ed istituzionale e di qualificati rappresentanti della cooperazione sportiva, il convegno punterà i riflettori sui vantaggi e le potenzialità di questa forma organizzativa.

Dopo il saluto iniziale dell'ospite Assessore allo Sport del Comune di Bologna, Luca Rizzo Nervo, i lavori saranno suddivisi in 4 sessioni, che analizzeranno i diversi aspetti della materia. La prima si incentrerà sul Quadro di riferimento e le Linee di azione e vedrà numerosi interventi. Tra questi, Lanfranco Massari, presidente regionale FederCultura Turismo Sport  (“Sport, la risorsa cooperativa”), Umberto Suprani, presidente Comitato Regionale CONI Emilia Romagna, che parlerà di “Linee d'azione per lo sviluppo del movimento sportivo emiliano-romagnolo”;; Stefano Zamagni, dell'Università di Bologna (“La cooperativa come forma di impresa sociale per organizzare lo sport dilettantistico”); Maurizio Marano, direttore scientifico Scuola dello Sport CONI Emilia Romagna (“L'andamento della cooperazione sportiva in Italia”); Guido Martinelli dello Studio Martinelli & Rogolino (“La cooperativa sportiva: una nuova opportunità per lo sviluppo dello sport”). Enrico Pinamonti, Responsabile Servizio Legale Confcooperative Bologna, e Alessandro Monzani, Responsabile Sindacale Confcooperative Emilia Romagna, parleranno de “I modelli di impresa cooperativa sportiva”.

La seconda sessione sarà dedicata alle Buone pratiche cooperative e vedrà intervenire il campione olimpionico Rodolfo Giovenzana, della Cooperativa sportiva Scuola di pallavolo Anderlini di Modena, Roberto Magnani della Società Cooperativa dilettantistica Polisportiva Virtus di Correggio (RE). Nella terza sessione, incentrata sulla Nuova Legge Regionale dello Sport, Andrea Rossi, Sottosegretario alla Presidenza della Regione Emilia Romagna, parlerà del tema “Una regione a misura di sport: verso la nuova legge regionale”. Le conclusioni del convegno saranno affidate a Fabio Sturani, componente della Giunta Nazionale CONI.