QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

E' SEMPRE PIU' GREEN IL PARCO MACCHINE DELLA COOPERATIVA SACA

Aderente a Confcooperative Bologna e leader nel settore della mobilità delle persone e delle merci, ha acquistato cinque modernissimi pullman, di cui 4 con motore Euro 6 e uno a metano

 

 

E

Procede veloce il rinnovo del parco mezzi di SACA, realtà leader nel settore della mobilità delle persone e delle merci con 40 milioni di chilometri percorsi ogni anno e un valore della produzione superiore ai 43 milioni di euro. La cooperativa bolognese, aderente a Confcooperative, ha infatti sostituito altre 5 macchine ormai superate con modernissimi autobus a “impatto ambientale zero”, 1 alimentato a metano e 4 con motori che rispettano la normativa ambientale Euro 6. Secondo il presidente Alessio Passini, l'innovazione del parco autobus consente a SACA di offrire un servizio di qualità ancora maggiore.

I pullman con classe ambientale Euro 6, prodotti da IVECO, verranno utilizzati per servizi sub-urbani ed extraurbani ed opereranno nel territorio di Bologna, Calderara di Reno, Sala Bolognese e Padulle. I mezzi a metano Mercedes, adibiti a PRONTOBUS, effettueranno il servizio di trasporto degli utenti/clienti sulla linea Molinella-ospedale di Bentivoglio. Tutti gli autobus sono muniti di pedane e sollevatori per offrire una risposta concreta agli utenti portatori di Handicap.

“Con questa operazione, che testimonia il massimo rispetto di SACA per l'ambiente e la grande attenzione alla sicurezza della clientela e ai diversamente abili – dichiara il presidente, Alessio Passini – la nostra cooperativa prosegue il percorso che negli ultimi 24 mesi l'ha portata a sostituire oltre 30 macchine della propria flotta e quindi ad innovare tutta la filiera del servizio”.

“Acquistati con un impegno complessivo di oltre 2 milioni di euro, che si aggiungono ai 6 milioni investiti nel biennio 2014/2015 – prosegue Passini – questi nuovi mezzi sono operativi dal 15 novembre 2016.

“SACA – conclude il presidente – si conferma quindi un importante network privato per la mobilità delle persone, in grado di offrire ai propri clienti un servizio efficiente con autobus di ultima generazione non ancora utilizzati da molti altri players in Emilia Romagna e nel resto d'Italia. La cooperazione dimostra ancora una volta la propria capacità di garantire sviluppo economico e crescita sociale al territorio”.