QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

ECCO CHI SONO I PROBI PIONIERI DELL'EMILIA ROMAGNA

Si tratta di 39 persone che, da Piacenza fino a Rimini, sono all'origine della storia di Confcooperative in questa regione. Non solo: sono all'origine della storia stessa di Confcooperative Emilia Romagna.

ECCO CHI SONO I PROBI PIONIERI DELL

Secondo il vocabolario Treccani, “probo” è un aggettivo che serve a qualificare quella persona che opera con rettitudine, integrità di coscienza e onestà. Ed erano proprio uomini caratterizzati da questi valori i 28 Probi Pionieri di Rochdale, lavoratori del settore tessile che sul finire del 1844 fondarono nel cuore dell'Inghilterra industriale quella che è considerata la prima vera cooperativa al mondo, attiva nel commercio di generi alimentari. Anche l'Emilia-Romagna ha avuto – e in gran parte conserva tuttora – i suoi Probi Pionieri della cooperazione, uomini che nel secondo Dopoguerra hanno messo in piedi le prime cooperative, i primi consorzi e le prime Unioni provinciali della Cooperazione lungo la Via Emilia.

Elio Pezzi – giornalista, scrittore e poeta – li ha incontrati uno ad uno, per farsi raccontare le loro storie. Nel complesso si tratta di 39 persone che, da Piacenza fino a Rimini, sono all'origine della storia di Confcooperative in questa regione. Non solo: sono all'origine della storia stessa di Confcooperative Emilia Romagna, l'Associazione regionale nata il 24 febbraio 1968 con il nome di Unione Regionale Emiliano-Romagnola della Cooperazione, con primo presidente l'on. Giovanni Bersani.

Da questo viaggio lungo di Elio Pezzi durato circa un anno, svolto insieme a un team videoreporter che ha registrato ogni singola intervista, è scaturito il libro “Probi Pionieri dell'Emilia-Romagna” di prossima pubblicazione (edizioni Homeless Book), nel quale sono contenute le interviste ai 39 protagonisti della cooperazione regionale negli anni '60 e '70, più i dialoghi con 7 tra ex presidenti e direttori di Confcooperative Emilia Romagna. Non mancano inoltre contributi di personalità esterne, che hanno conosciuto da vicino il mondo della cooperazione.

Il libro sarà presentato ufficialmente e distribuito in occasione dell'evento di celebrazione dei 50 anni di Confcooperative Emilia Romagna, in programma mercoledì 18 aprile 2018 a Bologna. Sarà uno strumento a disposizione delle Unioni provinciali, così come le interviste video integrali di tutti 39 Probi Pionieri incontrati da Pezzi, insieme agli ex dirigenti e amministratori dell'Unione regionale.

 

Di seguito l'elenco dei Probi Pionieri dell'Emilia-Romagna intervistati nel libro (tra parentesi la provincia di riferimento).

Giovanni Cavanna (Piacenza)

Giovanni Melodi (Piacenza)

Renzo Rigoni (Piacenza)

Fabio Groppi (Parma)

Marco Valenti (Parma)

Mauro Concari (Parma)

Pierino Rosi (Parma)

Alfonso Colli (Reggio Emilia)

Enea Burani (Reggio Emilia)

Romano Fieni (Reggio Emilia)

Silvano Prandi (Reggio Emilia)

Dario Mengozzi (Modena)

Giuliano Vecchi (Modena)

Cesare Tardini (Modena)

Vincenzo Garagnani (Modena)

Ermete Modena (Modena) – deceduto il 21 settembre 2017

Biagio Missanelli (Ferrara)

Marcello Bertelli (Ferrara)

Romolo Boselli (Ferrara)

Giampaolo Nildi (Bologna)

Graziano Ciaranfi (Bologna)

Guido Maccaferri (Bologna)

Raffaele Benni (Bologna)

Giuseppe Zuffa (Bologna)

Gianfranco Bessi (Ravenna)

Raffaele Gordini (Ravenna)

Francesco Melandri (Ravenna)

Secondo Ricci (Ravenna)

Lanfranco Gualtieri (Ravenna)

Aldo Preda (Ravenna)

Amedeo Scozzoli (Forlì-Cesena)

Antonio Prati (Forlì-Cesena)

Bruno Piraccini (Forlì-Cesena)

Francesco Antonelli (Forlì-Cesena)

Guido Sassi (Forlì-Cesena)

Armando Foschi (Rimini)

Mario Gentilini (Rimini) – deceduto il 28 gennaio 2018

Mauro Magnani (Rimini)

Renzo Cipriani (Rimini)

 

Nella foto Una riunione a metà anni '60 a Bologna del Coordinamento Regionale delle Unioni provinciali