QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

PARTE LA QUARTA EDIZIONE DELLA SCUOLA DELLE COOPERATIVE DI COMUNITA'

Organizzata da Confcooperative Emilia Romagna e Legacoop Emilia-Romagna, con il supporto della Regione

PARTE LA QUARTA EDIZIONE DELLA SCUOLA DELLE COOPERATIVE DI COMUNITA

Torna anche quest'anno la Scuola delle Cooperative di Comunità organizzata da Confcooperative Emilia Romagna e Legacoop Emilia-Romagna, con il supporto della Regione. “#terre di mezzo #fareluogo tra urbano e rurale”, questo il titolo della quarta edizione di un appuntamento che promuove queste imprese multifunzionali nate per salvaguardare i paesi a rischio spopolamento, creando occupazione e coesione sociale, e mantenendo il presidio dei servizi essenziali nel territorio.

Due le sessioni per quattro giornate di confronto e dibattito: la prima si terrà venerdì 20 e sabato 21 ottobre a Succiso, mentre la seconda venerdì 10 e sabato 11 novembre a Cerreto Alpi; in entrambi i casi si tratta di borghi dell'Appennino reggiano, e sempre in entrambi i casi saranno protagoniste della Scuola le due cooperative di comunità nate in regione: la Valle dei Cavalieri e i Briganti di Cerreto.

Si parte venerdì 20 ottobre alle 11.30 con l'accoglienza a Succiso e la presentazione di Valle dei Cavalieri e della sua comunità. A seguire apertura dei lavori con Roberta Trovarelli (responsabile promozione cooperativa Legacoop Emilia-Romagna) e Pierlorenzo Rossi (direttore Confcooperative Emilia Romagna). Pranzo leggero e conviviale, poi alle 14.15 via alla tavola rotonda con ospiti internazionali dal titolo “Ri-partiamo dal mondo. L'impresa comunitaria nelle Aree MaB UNESCO”; interverranno Fausto Giovannelli (presidente Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano), Colin Campbel (coordinatore network “Social Enterprise & Biosphere Reserve” e della piattaforma OASIIS), Johanna MacTaggart (Rete delle Riserve di Biosfera svedesi), Chris Saundera (ACE, Riserva di Biosfera scozzese); Pia Aakesson (Lugnas Quarry, Riserva Biosfera svedese); e Shelagh Hourahane (Cletwr, Riserva Biosfera gallese Dyfi). Alle 16 si parla di “La cooperativa di comunità, un'esperienza che vive e cresce” facendo il punto su esemplarità, modelli e nuovi casi, con spunti e strumenti di lettura e comprensione del fenomeno. La parola in questo caso a Simonetta Sorio (ICN – Italian Consulting Network), Andrea Rapisardi (Agenzia Lama) e Giovanni Teneggi (direttore Confcooperative Reggio Emilia). Infine “Cinque tesi battagliere sull'impresa comunitaria”, una libera provocazione a cura di Flaviano Zandonai, ricercatore EURICSE. Alle 17.30 “Prima è la cultura”, focus sugli elementi culturali chiave di innesco e sviluppo della comunità con Flaviano Zandonai, Chiara Galloni (Università di Bologna), Ricardo Stocco (archeologo comunitario), Elena Jachia (Fondazione Cariplo). Alle 19.30 la cena e alle 20.30 incontro dal titolo “La strategia delle Aree Interne per lo sviluppo del Paese” con l'intervento dell'on. Enrico Borghi (Commissario speciale del Governo per le aree interne) che parlerà in collegamento dal Teatro Bismantova di Castelnovo ne' Monti.

Sabato 21 ottobre dalle 8.30 alle 10 laboratorio con le esperienze presenti, alle 10 “Fare luogo fra urbano e rurale” con apertura dei lavori a cura di Paolo Scaramuccia (responsabile promozione servizi associativi Legacoop) e interventi di Fabio Renzi (Fondazione Symbola), Paolo Venturi (Aiccon) e Giampiero Lupatelli (CAIRE).

Per quanto riguarda la seconda sessione, appuntamento venerdì 10 novembre alle 11.30 a Cerreto Alpi con la presentazione della cooperativa di comunità I Briganti di Cerreto e apertura dei lavori di Luca Calzolari, direttore di Montagne360, mediapartner dell'iniziativa. Dopo il pranzo, alle 14.15 “Economie produttive e di servizio a misura d luogo”, con apertura dei lavori di Matteo Bettoli (responsabile promozione e sviluppo cooperativo Confcooperative Nazionale) e interventi di Paolo Venturi (Aiccon), Luca Lobianco (Fondazione Montagne Italia), Riccardo Prandini (Università di Bologna), Alessandro Catellani (Officine ON/OFF) e Filippo Cantoni (Tuscolano 1381). Alle 16.30 si parla di “Questione di impatto. Le imprese comunitarie in pratica” con Carlo Possa (Legacoop), Vincenzo Marino (ICN), Andrea Bernardoni (responsabile area ricerca Legacoopsociali) e Matteo Passini (Emilbanca). Alle 18 conversazione racconto tra Gianluca Testa (giornalista di Montagne360) e Giovanni Lindo Ferretti (artista). La Scuola delle Cooperative di Comunità si conclude infine sabato 11 novembre; dalle 8.30 laboratori con le esperienze presenti, alle 10 “Geografie nuove. Il territorio come manufatto di esperienze” con interventi di Flaviano Zandonai, Claudio Agnoli (Cadore cooperativa sociale di comunità), Osvaldo Vercello del Frate (cooperativa agricola di comunità Auronzo Val d'Ansiei), Carmelo Rollo (presidente Alleanza delle Cooperative Puglia), Massimiliano Monetti (presidente Alleanza delle Cooperative Abruzzo) e un rappresentante della cooperativa di comunità Artemisia di Castel del Giudice.

 

Per informazioni ed iscrizioni:

Marilena Raule - m.raule@innovacoop.eu

Erika Farina - erika.farina@ibrigantidicerreto.com

Quota di partecipazione 100€ per singola iscrizione all'intero corso, ridotta per studenti e iscrizioni multiple.

Per gli aderenti Confcooperative, la partecipazione è gratuita.

Vitto e alloggio a carico dei partecipanti presso le strutture convenzionate.

 

Pagina Facebook della Scuola delle Cooperative di Comunità:

https://www.facebook.com/Scuola-delle-Cooperative-di-Comunit%C3%A0-1677613815893502/?fref=